You’re a SlideShare RockStar

0 Flares Filament.io Made with Flare More Info'> 0 Flares ×

slideshare Questo è il subject dell’email che ho appena ricevuto da Slideshare; se non è uno scherzo sono quelle cose che ti fanno piacere e ti mettono di buon umore;
ecco il testo del messaggio:

We’ve noticed that your slideshow on SlideShare has been getting a LOT of views in the last 24 hours. Great job … you must be doing something right. ;-)

Why don’t you tweet or blog this? Use the hashtag #bestofslideshare so we can track the conversation.

Dunque, 3 considerazioni:
- Il team di Slideshare ha strumenti e persone preposte a tracciare il comportanento dei propri membri in termini di attività ma anche di gradimento e preferenze generate; e questo era ed è assolutamente prevedibile
- Il team di Slideshare ragiona in termini di una vera e propria community, laddove il riconoscimento (il rewarding), l’apprezzamento ed una delle leve motivazionali più forti ed efficaci
- Slideshare conta sui propri membri non solo per generare contenuti e per partecipare alla community (votare, linkare, preferire, inserire in gruppi, eventi) ma anche per promuovere e diffondere al di fuori della community e suggerisce Twitter come strumento principe per fare questo.
Provando a fare una ricerca Su Search.twitter.com usando #bestoflsidesahre mi sono accorto che non solo il solo..forse un pesce d’aprile?

A proposito, questo è il link al mio Slideshare Space

UPDATE: era davvero una bufala, una di quelle a livello mondiale; leggete anche questo post sull’argomento di Joseph Jaffe, autore di “Join the conversation”

0 Flares Twitter 0 Facebook 0 Google+ 0 LinkedIn 0 Buffer 0 Filament.io Made with Flare More Info'> 0 Flares ×

Comments

  1. says

    Ops, anch’io ho ricevuto la stessa mail. Ero in aula, e non ho dato seguito alla cosa. Poi, passato il primo aprile, le visite alle mie presentazioni sono tornate le solite (qualche centinaio, non decine di migliaia)…
    Mi domando che strategia stia dietro a una sortita di questo tipo.

  2. says

    eh sì, mi sa che siamo stati in molti.. ed i molti ne hanno parlato, forse la strategia era fare un po’ di buzz simpatico tra i vari social media; se fai una ricerca su Twitter è davvero incredibile in quanti ci sono /siamo cascati ;-)

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>